Mutui.com
in: Migliori mutui

Come scegliere il miglior mutuo tasso variabile

12 febbraio 2011in Migliori mutui1


I mutui a tasso variabile sono tra le soluzioni maggiormente erogate sul mercato dei finanziamenti immobiliari negli ultimi anni. Grazie ad un andamento particolarmente favorevole con indici ai minimi storici, i consumatori hanno optato sempre più spesso per soluzioni meno stabili rispetto alle formule a tasso fisso, ma economicamente molto più convenienti, sfruttando un periodo vantaggioso con rate di rimborso molto contenute.

Per scegliere il miglior mutuo tasso variabile, ottimi strumenti sono rappresentati dai tool gratuiti dei diversi broker che operano online: in pochi e comodissimi click è possibile ottenere comparazioni e dettagli sulla base di una ricerca altamente personalizzata. Ovviamente la valutazione del miglior mutuo variabile è strettamente soggettiva, sulla base di esigenze e capacità di spesa di ogni singolo consumatore.

Più in generale, invece, grazie al confronto dei migliori mutui, calcolati sulla base di un consumatore ‘tipo’, OF, Osservatorio Finanziario, ha stilato, in occasione della quinta edizione dell’iniziativa MigliorMutuo 2011, anche una graduatoria per categoria: per la sezione miglior mutuo tasso variabile, il primo posto è andato a piano Mutuo Tasso Variabile di BPM, il mutuo offerto da banca popolare di Milano che consente di ottenere fino al 100% dell’importo necessario per la prima casa.

Mutuo Tasso Variabile di BPM è indicizzato all’Euribor a tre mesi, al quale viene sommato uno spread concordato al momento della stipula del contratto di mutuo. Non sono richieste spese di gestione, il piano di ammortamento prevede una durata massima di 30 anni e la copertura incendio e scoppio è obbligatoria sull’immobile posto in ipoteca.

  • email
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Yahoo! Bookmarks
  • FriendFeed
  • Wikio IT