Mutui.com
I mutui online e i mutui casa qui solo per te!
Annunci Yahoo!

Tasso Fisso

Quando il mutuo è a tasso fisso l’interesse pagato dal cliente viene pattuito all’inizio del rapporto e viene mantenuto inalterato per tutta la durata del mutuo.

L’alternativa a questo genere di pagamento sono il tasso variabile ed il tasso misto (anche detto “tasso strutturato”).

Stipulando un mutuo a tasso fisso, il mutuatario dispone dell’ammontare delle singole rate al momento della sottoscrizione del contratto di mutuo, in base al piano di ammortamento stabilito, e la conseguente durata. Per calcolare il tasso applicato bisogna sommare il tasso di riferimento EURIRS e lo spread.

L’ EURIRS, Euro Interest Rate Swap, è quindi il tasso interbancario di riferimento utilizzato per la valutazione dell’ dei mutui a tasso fisso, ed è ottenuto tramite la media ponderata delle quotazioni complessive delle banche nell’ UE. L’ Euro Interest Rate Swap viene emesso Federazione Bancaria Europea.

L’ EURIRS è direttamente proporzionale alla durata del mutuo: maggiore è la durata del mutuo maggiore sarà il tasso applicato, questo a giustificare il maggior rischio della banca sul lungo termine di rimborso del debito, rischio che va remunerato. Il tasso di interesse quindi è il risultato della somma tra EURIRS più spread, dove quest’ ultimo rappresenta il reale guadagno dell’ istituto che eroga il mutuo. Mentre l’ EURIRS rappresenta un valore uguale per tutte le banche, lo spread può variare in media tra l’ 1% e il 2%. Minore sarà lo spread al momento della stipulazione del mutuo, minore risulterà il calcolo del tasso di interesse nei mutui a tasso fisso.

Per tutte le news sui Mutui a Tasso Fisso , vai sulla categoria TASSO FISSO